Progettazione sistemi anticaduta

/ Progettazione sistemi anticaduta

Progettazione sistemi anticaduta

La linea vita è un sistema anticaduta installato in copertura fondamentale per la sicurezza di tutti coloro che, a vario titolo devono operare in quota su edifici e capannoni.

L’accesso, il transito e l’esecuzione dei lavori su tetti e coperture, posti ad un’altezza maggiore di 2 m da un piano stabile di calpestio, devono obbligatoriamente avvenire in condizioni di sicurezza, grazie alla corretta progettazione di misure preventive e protettive legate ai sistemi anticaduta.

La corretta progettazione della linea vita rappresenta il primo e fondamentale passaggio per garantire la sicurezza degli operatori che lavorano in quota.

I sistemi di protezione contro le cadute dall’alto sono suddivisi in classi:

  • La Classe A comprende i punti d’ancoraggio e a sua volta si suddivide in Classe A1 (punti d’ancoraggio strutturali progettati per essere fissati a superfici verticali, orizzontali e inclinate) e in Classe A2 (punti d’ancoraggio strutturali progettati per essere fissati a tetti inclinati);
  • La Classe B comprende i dispositivi di ancoraggio provvisori (treppiedi, linee vita temporanee, ecc.);
  • La Classe C comprende tutti i dispositivi su linee di ancoraggio flessibili orizzontali, dove per orizzontale si intende una linea che devia dall’orizzonte per non più 15°;
  • La classe D comprende i sistemi su rotaia rigida orizzontale;
  • La Classe E comprende ancoraggi a corpo morto da utilizzare su coperture piane.

La scelta dei sistemi anticaduta, se non corretta, può essere inutile o addirittura accrescere il rischio per il lavoratore.

Erroneamente si crede che le linee vita siano pre-certificate, ma esse sono pre-omologate in laboratorio ma solo nella componentistica: resta compito del professionista verificare la struttura esistente e la corretta installazione del sistema d’ancoraggio su tale struttura.

Sanzioni

Il Datore di Lavoro può incorrere nelle seguenti principali sanzioni (D.Lgs. 81/08 e DPR 461/02)
Tutte le ammende sono da aumentare del 9.60% in relazione a quanto emanato dalla L.99/2013

Mancata fornitura dei sistemi di protezione anticaduta (a carico del proprietario dell’immobile): In caso di infortunio: Omicidio o lesioni personali colpose. Artt. 589 e 590 del Codice Penale.

News ed aggiornamenti
  • 15 Giugno 2019

    LE CADUTE DALL’ALTO E LA SOSPENSIONE INERTE

    In tema di edilizia e di prevenzione sui luoghi di lavoro, si registrano, purtroppo, il maggior numero di incidenti sul lavoro. In questo contesto, risulta chiaro l’obiettivo da parte del legislatore di voler approfondire, in modo esaustivo e dettagliato, un argomento complesso e ricco di ...

    Dettagli
  • 06 Maggio 2019

    La responsabilità per l’infortunio in caso di sottovalutazione dei rischi

    La responsabilità per l’infortunio in caso di sottovalutazione dei rischi Riguardo l’applicazione del D. Lgs. n. 231/2001 sulla responsabilità degli enti questa sentenza della Corte di Cassazione chiamata a decidere su di un ricorso presentato da un datore di lavoro e dal ...

    Dettagli
Hai bisogno di maggiori informazioni? Scrivici
Ragione Sociale*
Indirizzo*
Nome / Cognome*
Telefono*
Email*
Argomento di interesse*
Eventuale Corso di interesse
Messaggio